IN SALA – ‘The Constitution’ di Rajko Grlić

09 aprile 2018

<<Ha mai pensato di suicidarsi?>>

<<Molte volte… ma la vita è stupenda e gli uomini possono essere meravigliosi.>>

Vjeko Kralj (Nebojša Glogovac)

È uscito nelle nostre sale – dopo il successo ottenuto al 40° Festival des Films du Monde di Montreal e all’8° Festival del Cinema Europeo di Lecce – The Constitution – Due insolite storie d’amore distribuito da Cineclub Internazionale in collaborazione con Tycoon Distribution.

Il  film diretto dal regista croato Rajko Grlić (Josephine, 2002; Border Post, 2006; Just Between Us, 2010) – anche co-autore dello script  insieme all’amico sceneggiatore Ante Tomić è una toccante favola moderna, una storia di amore e contrasti. Serbia e Croazia, omosessualità ed eterosessualità, fascismo e democrazia.

The Constitution 01
Nebojša Glogovac e Ksenija Marinkovi in una scena del film

Vjeko è un insegnante di scuola superiore che ha dedicato tutta la sua vita allo studio della lingua croata e alla storia della nazione. Vive in un appartamento nel centro di Zagabria con suo padre Hrvoje. Durante la seconda guerra mondiale, suo padre era un Ustascia – un ufficiale dell’esercito fascista croato – e ora è costretto a letto da oltre sei anni. Come se non bastasse, meno di un anno fa Vjeko ha perso l’amore della sua vita, il violoncellista Bobo. Senza più voglia di vivere e con seri propositi suicidi, Vjeko trova piacere solo nelle passeggiate a notte fonda, quando vaga per la città vuota vestito da donna e con il viso truccato.
Una notte un gruppo di uomini lo ferma, lo picchia e lo abbandona in strada privo di sensi. In ospedale incontra Maja, un’infermiera che abita nel seminterrato del suo stesso palazzo. La donna lo riconosce e inizia a prendersi cura di lui e di suo padre infermo. In cambio Vjeko accetta di aiutare il marito di Maja, il poliziotto Ante, a preparare un esame sulla Costituzione Croata. Ante, che soffre di disturbi dell’apprendimento, teme di essere bocciato all’esame per il solo fatto di essere serbo. Inizia così la storia di tre persone molto diverse tra loro, che vivono nello stesso palazzo e che, inaspettatamente e contro la loro volontà, si ritroveranno unite e dipendenti l’una dall’altra.

‘Il mio desiderio era quello di fare un film sull’attuale momento della storia croata, sull’atmosfera di odio e intolleranza. Ante Tomić e io, sceneggiatori del film, abbiamo un’esperienza personale piuttosto vasta con questo tipo di atteggiamenti e volevamo raccontare quella storia attraverso le vite di coloro che non finiscono mai sui giornali o sui siti d’informazione, ma che ci potevano aiutare a capire la genesi dell’odio e come questo possa condizionare la vita delle persone.  Se c’è una cosa che ho imparato dai film che ho fatto, è che è ogni storia può essere compresa al di là della provenienza geografica e della forma mentis dello spettatore, a patto che il racconto mantenga salde le proprie radici nella realtà, nel luogo in cui è ambientato e, soprattutto, nella mentalità da cui deriva. Inoltre, non deve provare a lusingare il mondo, cercando di semplificare le cose per renderle “più comprensibili”. È solo quando si trova sullo schermo delle persone reali, sebbene mai viste prima, che lo spettatore può mettere a confronto la propria vita con quella dei personaggi, trasformando la loro esistenza nella propria, nei propri amori e odi. D’altro canto, intolleranza e odio non sono concetti sconosciuti in Europa. Negli ultimi anni è come se si stesse diffondendo una nuova ondata di intolleranza, ideologie accecanti e fanatismo. Un odio aggressivo tra diverse nazioni e religioni, tra nativi e immigrati, tra chi ha e chi non ha… Se il detto “l’odio è locale!” è vero, e io credo che lo sia, allora ogni odio locale, come quello di cui parla il film, sarà comprensibile per ogni persona in Europa che abbia mai provato o subito qualche forma d’odio.’ Rajko Grlić

The Constitution 01
<<Negli ultimi anni è come se si stesse diffondendo una nuova ondata di intolleranza, ideologie accecanti e fanatismo. Un odio aggressivo tra diverse nazioni e religioni, tra nativi e immigrati, tra chi ha e chi non ha.>>

Il film è una storia d’amore molto intima tra quattro persone che vivono nello stesso palazzo nel centro di Zagabria. È la vicenda di tre persone molto diverse per posizione sociale, orientamento sessuale, idee politiche e per affiliazione religiosa (o
mancanza di essa). Nella storia, quello che lega i personaggi non è solo lo spazio in cui vivono, ma anche i demoni che si portano dietro dal passato e a causa quali si trovano spesso in conflitto: demoni che li costringono a vivere nel passato invece che
nel presente. Mi rendo conto che raccontare una storia del genere non è né facile né comodo. So anche che una storia di questo tipo va raccontata in maniera diretta e talvolta persino cruda. Tuttavia, la mia intenzione è semplice: voglio parlare di persone vive enon di idee morte. Per questo non voglio trasformare questa storia in una tragedia. Al contrario, voglio raccontare cose difficili con un sommesso sorriso sulle labbra, con il calore affettuoso che si può provare anche per i personaggi più negativi. Solo allora potrò raggiungere coloro che la pensano diversamente e vedono le cose in modo differente, coloro che odiano a priori e che non mettono mai in dubbio l’odio che provano. Rajko Grlić

The Constitution 05
<< Voglio raccontare cose difficili con un sommesso sorriso sulle labbra, con il calore affettuoso che si può provare anche per i personaggi più negativi. >>

Regia: Rajko Grlić

Anno: 2016

Cast: Nebojša Glogovac, Ksenija Marinković, Dejan Aćimović, Božidar Smiljanić

Nazionalità: Croazia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...