Festival – Il trionfo di DAVID LYNCH e ‘Twin Peaks’ a Lucca

24 Giugno 2017

È stata Lucca, questo Giovedì 22 Giugno, la terza città del mondo – dopo Los Angeles e Cannes – a ospitare David Lynch per un Evento Speciale legato al suo serial di culto “Twin Peaks“, presso il Cinema Astra e co-prodotto dal Lucca Film Festival – Europa Cinema e Sky Atlantic HD, il canale televisivo che trasmette in esclusiva per l’Italia la terza stagione della serie.

Un ritorno a Lucca, quello del regista americano, per presentare personalmente al pubblico italiano la versione cinematografica – da lui curata – dei primi due episodi della terza stagione di “Twin Peaks“, dopo l’omaggio che il Festival gli tributò 3 anni fa.

Proprio in quell’occasione fu chiesto al regista di confermare le voci, già circolanti, su un possibile seguito della serie, a ben 25 anni di distanza:

Ho sempre detto che mi piacciono le storie che continuano, amare un mondo ed essere in grado di andarne sempre più in profondità. C’è sempre una possibilità e non ci resta che aspettare.

L’attesa non è stata vana, il  sogno si è avverato e giovedì sera, un Lynch visibilmente commosso è stato accolto come una rockstar dai fan in delirio, appassionati  – molti giovani e giovanissimi, non ancora neppure nati all’epoca delle prime due serie – che fin dalla mattina si erano sobbarcati una lunga fila sotto il sole per trovare posto in sala.

E il regista ha risposto alle domande del pubblico prima di sedersi in platea per assistere ai due episodi, in lingua originale e sottotitolati in italiano, montati, come abbiamo detto, in versione speciale cinematografica proprio come al Festival del Cinema di Cannes, dove poche settimane fa venne accolto da un vero trionfo.

Lynch Lucca 01

Com’è stato tornare a Lucca dopo 3 anni?

Il calendario è andato avanti di 3 anni.

Se in ognuno di noi c’è una parte leale e positiva (“Good Dale”),  a volte una cattiva e corrotta (“Bad Cooper”) e sicuramente anche una viziosa (“Dougie Jones), secondo lei siamo tutti dei tripleganger?

Viviamo in un mondo molto stressato. Questo stress causa comportamenti molto strani e questo genere di comportamenti può causare grandi problemi sia per chi si comporta in tale maniera che per chi ne subisce le conseguenze. È arrivato il momento di disfarsi della sofferenza e della negatività e di costruire insieme un mondo di pace. All’interno di ognuno di noi c’è già la pace e grazie a quella benedizione di tecnica che è la meditazione trascendentale possiamo accedere a questo campo energetico, farlo emergere e raccoglierne i benifici. La chiave della pace è dentro di noi. Per cui tutti dovete iniziare a fare meditazione da domani!

Lynch 02

Twin Peaks” è sicuramente la serie che ha aperto la strada alla stagione d’oro della serie tv. È stata pionerista ed avanti sui tempi. Oggi una caratteristica delle serie, che tanto piacciono alle nuove generazioni, è di essere subito disponibili. Non come noi che aspettavamo di settimana in settimana di essere spaventati ed eccitati da “Twin Peaks“. Il fatto che la nuova stagione sia ancora scadenzata di settimana in settimana è frutto di una sua scelta?

No, non ho deciso io, questo è il formato di Showtime e, una volta che la serie sarà conclusa, gli episodi saranno disponibili tutti assieme. Alcuni preferiscono vederli tutti assieme mentre altri amano aspettare di settimana in settimana per vedere cosa accade. Per me la chiave, sul perchè è cambiata la tv, è che “Twin Peaks” è visto come un film e non come un tv show. Un film suddiviso in 18 parti. Stasera ne vedrete le prime due parti, sul grande schermo, con una bellissima fotografia ed un suono meraviglioso.  Vorrei chiedere a voi di dire a tutti i vostri amici in giro per il mondo che quando si vede “Twin Peaks” su una televisione, sul computer o ancor peggio su uno smartphone non si è in grado di sentirne la soundtrack nella sua completezza. Mettete qualsiasi schermo su cui lo state guardato tanto vicino ai vostri occhi quanto potete, usate le cuffie, abbassate le luci e a quel punto avrete la possibilità di entrare in un Nuovo Mondo.”

“Mettete qualsiasi schermo su cui lo state guardato tanto vicino ai vostri occhi quanto potete, usate le cuffie, abbassate le luci e a quel punto avrete la possibilità di entrare in un Nuovo Mondo.”

Nel documentario “David Lynch – The Art Life” abbiamo notato che, nel suo studio, accanto al cartello stradale di Mulholland Drive c’è il poster del film ‘Il Mago di Oz“, film sul sogno, da lei citato esplicitamente in “Cuore Selvaggio“. Cosa l’affascina tanto de “Il Mago di Oz“?

Non so cosa mi attragga de “Il Mago di Oz” ma credo che la chiave sia la ricerca della strada per tornare a casa.

Lynch Lucca 03

MV

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...